SAGRA

DELLA CIPOLLA ROSSA
10 Giugno / Breme (PV)

SAGRA DELLA CIPOLLA ROSSA


Ha più epiteti lei che le leggi elettorali in Italia. La rossa, la dolcissima, la superba cipolla di Breme che qui in provincia di Pavia trova la sua massima celebrazione in questi giorni di festa.
La proverete declinata in tutte le maniere: dall’antipasto arrivando fino al dolce, state sicuri che nessuno piangerà. Se non di gioia.
Spaghetti con salsa di cipolla, zuppa, frittata, pizza, insalata alla bremese, crostata di cipolle e gelato, a Breme ci sarà l’apoteosi di questa specialità dalla tradizione millenaria, tramandata dai monaci della Novalesa ai Bremesi.
Croccante come una chips, la dolce vi farà pensare di non aver mai assaggiato una cipolla in vita vostra. Gli abitanti del luogo la abbinano a tutto e ci fanno marmellate e mostarde per accompagnare carni e formaggi, o per riempire crostate o torte.
È un bulbo da guinness dei primati questo qui, tanto che nel 2016 venne esposta una cipolla da 2,32 kg, per delle spaghettate di mezzanotte epiche.
Chissà quest’anno cosa ci regalerà madre natura: si accettano scommesse.

Consigli su come tagliare la cipolla senza piangere

La cipolla può essere un’arma letale. Quando l’affetti ti trasforma nella protagonista di una telenovela, ma per evitare ciò seguite questi consigli per non lacrimare come davanti a Titanic.

  1. Tagliate la cipolla sott’acqua. Non dovete essere dei sub, basta immergerla in una bacinella piena d’acqua e affettarla.
  2. Oppure bagnate la lama del vostro coltello che deve essere ben affilata per evitare la spiacevole sensazione.

Curiosità

E se scoppiasse una calamità o una guerra?
L’Università di Pavia mette al sicuro i semi della “rossa” DeCo nella banca del seme mondiale in Norvegia, la Global Seed Vault, dove vengono stoccati a -18 gradi tutti i semi antichi ritenuti importanti da preservare al fine di garantire la biodiversità anche in caso di disastri mondiali. Un po’ come Amaro Ramazzotti che dal 1815 custodisce la sua ricetta attraverso i secoli.